Il Taos Hum e la fantascienza

a cura di Demian Loki

AMAZON: clicca sulle copertine per leggere questi romanzi!

Leggi il romanzo thriller "Protocollo Aurora" di Gianluca Turconi su AmazonLeggi il romanzo thriller "La fine del gioco" di Gianluca Turconi su AmazonLeggi il romanzo science fantasy "Gli Dei del Pozzo" di Gianluca Turconi su AmazonLeggi il romanzo science fantasy "Il Cavaliere del Tempio" di Gianluca Turconi su AmazonLeggi il romanzo science fantasy "La Cappella Nera" di Gianluca Turconi su Amazon

Un ronzio anomalo in bassa frequenza non udibile da tutti, diffuso in aree mondiali molto lontane tra loro e capace di provocare reazioni fisiche estreme come ansia o addirittura attacchi asmatici. Un mistero ancora inspiegabile che di certo ha solo il nome: Taos Hum.

Taos Hum è il nome dato a un fenomeno attualmente inspiegato diffuso in tutto il pianeta.

Si tratta di un rumore persistente, un ronzio o brusio a bassa frequenza, che non tutti sono in grado di udire. Quelli che lo avvertono lo definiscono come tanto fastidioso da provocare in loro insonnia, ansia, difficoltà di respirazione, episodi asmatici, fino a veri e propri attacchi di panico.

Il fenomeno più noto si verifica a Taos nel Nuovo Messico, da cui il nome. Ma analoghi fenomeni sono stati registrati a Vancouver, a Bristol e in Nuova Zelanda. Live Science lo pone al primo posto tra i dieci fenomeni inesplicati del Pianeta.

Viene spesso descritto come il rimbombare lontano di un potente motore d'auto. Un'altra caratteristica particolare è che i soggetti in grado di avvertirlo lo percepiscono con maggiore intensità all'interno delle abitazioni e di notte. Provoca in alcuni un tale disagio da riuscire a dormire solo grazie all'ascolto di musica che copre il rumore di sottofondo oppure tramite l'assunzione di sonniferi.

KOBO: clicca sulle copertine per leggere questi romanzi!

Leggi il romanzo thriller "Protocollo Aurora" di Gianluca Turconi su KoboLeggi il romanzo thriller "La fine del gioco" di Gianluca Turconi su KoboLeggi il romanzo science fantasy "Gli Dei del Pozzo" di Gianluca Turconi su KoboLeggi il romanzo science fantasy "Il Cavaliere del Tempio" di Gianluca Turconi su KoboLeggi il romanzo science fantasy "La Cappella Nera" di Gianluca Turconi su Kobo

La spiegazione scientifica che ne è stata data, rigettata da una larga fetta della comunità scientifica, era che si trattasse di una reazione psicologica al fastidio inconscio determinato dal rumore di fondo delle apparecchiature elettriche e al traffico automobilistico.

Il dottor Tom Moir, a destra, in compagnia del collega Fakhrul Alam. Immagine, courtesy Massey university

Il dottor Tom Moir, a destra, in compagnia del collega Fakhrul Alam durante alcune misurazione nel corso dello studio sul Taos Hum.

Risultati interessanti sono stati ottenuti dall'esperimento del Dr. Tom Moir dell'Università di Massey, a Auckland, Nuova Zelanda.

Il rumore è stato registrato e i picchi verificati con un frequenzimetro. Hanno una frequenza di 56 Hz.

Il Dr. Moir ha ottenuto la registrazione in una casa dove si udiva spesso il ronzio, in Nuova Zelanda. Anche in questo caso il rumore si avverte maggiormente all'interno di alcune abitazioni come se esse fossero infestate, tanto che alcuni ritengono sia un fenomeno assimilabile al Poltergeist.

Comunque lo studio ha appurato che si tratta di un fenomeno acustico, non elettromagnetico, come appunto afferma lo stesso studioso nel suo sito sul fenomeno, ove si rivela che il rumore è più forte quando c'è bassa pressione atmosferica. Tuttavia, sebbene il dottor Moir abbia catalogato circostanze che favoriscono il fenomeno, non ne ha trovato ancora una spiegazione.

Alcuni puntano il dito contro i LORAN C, trasmissioni radio usate per la navigazione dei sottomarini. Producono onde sonore di bassa frequenza che viaggiano per enormi distanze. Tali onde di frequenze sono tuttavia provocate anche dal campo gravitazionale terrestre.

Alcuni siti ufologici inclini a spiegazioni estremamente fantasiose, partendo da questo dato, hanno assimilato il Taos Hum ai crop circle ("i cerchi nel grano"), ritenendo che entrambi siano manifestazioni della coscienza planetaria per cercare di comunicare con gli umani e indurli a cessare l'inquinamento ambientale.

Per il momento, il Taos Hum resta un fenomeno bizzarro privo di spiegazione, in quanto tale potrebbe essere sfruttato dalla sci-fi.

Dai suoi albori la fantascienza si è nutrita di eventi naturali misteriosi, dandone spiegazioni fantastiche che a volte si sono rivelate verosimili, altre volte sono state smentite dal tempo e dai progressi scientifici.

Allo stato attuale delle cose, il brusio sorto dal nulla potrebbe fornire la base per innumerevoli trame fantastiche.

Potrebbe essere prodotto da comunicazioni telepatiche aliene o essere il ricordo affiorante di adduzioni con conseguenti manipolazioni mentali, forse potrebbero essere i sussurri di spiriti o segnali dell'apertura di varchi dimensionali.

Fino a quando la scienza non avrà decrittato il mistero, chiunque può sbrigliare la fantasia e trarne spunto per narrazioni fantastiche.

Torna a inizio pagina


RSS - FAQ - Privacy

Copyright © 2006-2017 Gianluca Turconi - Tutti i diritti riservati.