Cavalier Hak

romanzo fantasy

Clicca su una delle copertine sottostanti per leggere il romanzo che preferisci!

Leggi il romanzo crime thriller "Figli del Congo" di Gianluca Turconi su AmazonLeggi il romanzo crime thriller "Destino criminale" di Gianluca Turconi su AmazonLeggi il romanzo crime thriller "Tijuana Express" di Gianluca Turconi su AmazonLeggi il romanzo thriller "Protocollo Aurora" di Gianluca Turconi su AmazonLeggi il romanzo thriller "La fine del gioco" di Gianluca Turconi su AmazonLeggi il romanzo science fantasy "Gli Dei del Pozzo" di Gianluca Turconi su Amazon
Cavalier Hak, romanzo fantasy della scrittrice Hagar Lane

Titolo: Cavalier Hak
Autore: Hagar Lane
Genere: Fantasy
Costo: Euro 2.99 (versione eBook) - euro 11,50 (versione cartacea)

Acquista su:

Acquista su Amazon

Trama

Due storie in un libro dove il tempo è contratto e lo spazio condiviso, la fantasia s'intreccia con la storia e la realtà, e "corsi e ricorsi storici" mostrano di essere, più che un detto, una verità utile a comprendere il presente. Cavalier Hak è un romanzo che accende un faro sui problemi del presente che non ricordiamo d'aver già vissuto, in epoche lontane e contesti culturali diversi, ma muovendoci sempre dentro la stessa matrice di pensiero.

Nel Libro Primo - La Nascita dei Draschi - i Regni, fatti di uomini liberi, spariscono uno dopo l'altro per lasciare il posto ai Draschi, in una società sempre più fatta di "padroni e schiavi". Quando si abbandona la via della virtù appare il male, simboleggiato da una gigantesca Nube Scura, un orrendo mostro a sei teste che ad ogni Luna piena distrugge un Regno perché un Drasco nasca al suo posto. È Hak, un cavaliere errante, che prova a sconfiggere il male, spinta dalla Regina delle Fate - il Destino - a intraprendere un viaggio dell'eroe che potrà iniziare davvero solo quando avrà spezzato i fili con lei. Hak lotterà contro Lucas, un Governatore del Regno dei Folli, desideroso di trasformare il suo Casato del Pellame in un Drasco, certo che "possedere le persone" fosse l'unico modo possibile per arricchirsi velocemente e senza render conto a nessuno. E sono proprio i governatori come Lucas che fanno apparire la Nube Scura in cielo, perché "un Drasco non può nascere nella realtà se prima non è nato nel cuore del Re".

Una partita a scacchi vivente deciderà le sorti del Casato del Pellame e il futuro di Hak. Si giungerà alla tanto agognata tregua. Regni e Draschi si divideranno il cielo e la terra in parti uguali, ma la pace non è destinata a durare a lungo.

Nel Libro Secondo - Sapere Aude - Hak diventa Re del Drasco delle Scienze, ed è l'unica donna autorizzata a farlo dal Dominus, uno strano e potente essere avvolto nella nebbia, apparentemente originario di un altro pianeta, ma con sembianze umane. Il Dominus è la personificazione del cambiamento in atto nel mondo. Affiancata da una saggia strega di nome Mercuria e da quattro validi e fidati cavalieri, Hak trasforma il suo Drasco in un luogo senza caste e privilegi, dove si ama e si prega liberamente, si studia e si lavora con gioia, ridando lentamente vita al culto degli Dèi pagani. Il male, questa volta, non è più rappresentato da mostri fantastici, ma da uomini in carne e ossa: i Giusti, un Organismo Religioso Sovranazionale che il Dominus pone a capo dei Draschi e che, come lui, appare imbattibile.

Hak dovrà utilizzare i migliori insegnamenti di Sun Tzu sull'Arte della Guerra per difendersi dall'attacco dei Giusti, che temono il diffondersi delle sue idee, e dovrà cercare alleati in quell'angolo di mondo dove si sono rifugiati gli ultimi Regni rimasti in vita. Lotterà per affermare verità assolute, come che nessun uomo può essere veramente libero finché ci sarà una sola donna schiava, e che a nulla servono le libertà se non tutti possono usufruirne. Per riuscire nel suo intento dovrà, però, scontrarsi con le ideologie della religione, che avevano imposto all'umanità le peggiori condizioni di vita possibili, fatte di dolore, schiavitù e morte per tutti. Da cavaliere come da Re, il viaggio di Hak è l'incessante ed eroico tentativo di spezzare con le proprie mani le maglie dell'inconscio collettivo, intriso di dolore per i pregiudizi e le ingiustizie sociali sedimentatesi nei secoli, per poi scoprire che l'unico modo per riuscire nell'impresa è rompere quelle maglie dentro di sé, lasciandosi andare all'imperfezione umana tanto cara agli Dèi.

Torna a inizio pagina


RSS - FAQ - Privacy

Copyright © 2006-2020 Gianluca Turconi - Tutti i diritti riservati.